Viaggiando

December 12, 2019 // Posted in Travels  |  No Comments

L’Etna, quasi come il monte Fuji

Il (relativamente) nuovo lavoro della componente maschile adulta di casa sacchibelli lo spinge a girare un po’ di piu’. Di solito giri brevi ma abbastanza frequenti. La cosa ha delle implicazioni negative (la gestione della famiglia si complica), ma presenta alcuni aspetti positivi; in primis viaggiare e conoscere nuove persone apre la mente, in secundis, quando si va ad esempio a Catania, la bellezza della natura e la squisitezza del cibo sono sicuramente punti di forza…

It happens quite often the the adult male component here at sacchibelli sometimes has to travel for job-related reasons. This is good and bad at the same time. But among the benefit of traveling, there is for sure the possibility to learn, and, when it happens that the travel is in some very nice area, you can enjoy both the nature and the great food (like in Catania)

Un’altra domenica di pioggia

December 3, 2019 // Posted in Beatrice, Lorenzo, Uncategorized  |  No Comments

Felici sotto la pioggia

Dopo il novembre piovoso (con il borgo basso allagato dal Ticino) dicembre non è cominciato nel migliore dei modi, con una domenica molto piovosa. Lorenzo e Bea però non si scoraggiano, e cantano e saltellano felici sotto la pioggia…

After a november full of rain (and with the Ticino river flooding a bit), December started in the same way, with a long rainy day. But Lorenzo and Beatrice do not care too much about weather, and they enjoyed the walk in the rain, hsppily jumping on the sidewalk while coming back home.

Quasi un’abitudine

December 2, 2019 // Posted in friends  |  No Comments

L’allegra tavolata

Ora che Dany si e’ spostata da Portland a Washington, puo’ capitare che passid a queste parti un po’ piu’ spesso. Cosi’ sabato, approfittando di uno dei suoi rientri, ci si e’ ritrovati ancora una volta da Carlo e Sara, per pranzare assieme e ri-aggiornarci. Giornata bella e intensa, resa vivace dalla presenza e forte intererazione tra Lory e Bea con Anna e Giovanni, e anche con la piccola e super Marta. Grazie Dany per essere passata, e grazia Carlo e Sara per la squista ospitalita’.

It was June (see here) when Dany visited us, and last Saturday she was already back, and we met her again at Carlo’s and Sara’s place, for a lovely lunch with lovely friends. And also Lorenzo and Bea were very happy to play again with Anna and Giovanni, and also with the small Marta. Thanks to everyone for the special day, and a special thanks to Carlo and Sara for their warm hospitality.

Un sabato piovoso

November 25, 2019 // Posted in babies, friends  |  No Comments

This content has restricted access, please type the password below and get access.
To ask for the password, please contact the administrator


Merenda con Matteo

November 24, 2019 // Posted in babies, friends  |  No Comments

This content has restricted access, please type the password below and get access.
To ask for the password, please contact the administrator


Incroci francesi

November 15, 2019 // Posted in Uncategorized  |  No Comments

Selfie with Stefano

Nella settimana in cui, per due volte, la componente maschile adulta di casa sacchibelli si e’ recata in Francia per lavoro, prima a Grenoble, e poi a Sophia Antipolis, ci sono state occasioni per incontri e rimpatriate. Della serata con Carlo a Grenoble gia’ si e’ detto. A Sophia-Antipolis invece e’ stata la volta di un altro ex collega Marvell, il buon Stefano, che da qualche hanno ha ormai riparato in questi posti meravigliosi… E’ stato un incontro veloce, giusto per un selfie, breve ma molto piacevole. A presto Stefano!!!

During his last trip to Sophia-Antipolis, the male component of sacchibelli’s family met another former Marvell colleague: Stefano, who moved in these nice places few years ago, before Marvell collapsing. Thanks Stefano for stopping at Cadence for a selfie. In my next visit I will do my best to stay a little bit more with you.

L’osteria di Grenoble

November 12, 2019 // Posted in friends  |  No Comments

Le straordinarie linguine ai frutti di mare

In uno dei suoi non infrequenti viaggi in quel di Grenoble, la componente maschile adulta di casa sacchibelli ne approfitta per incontrare cari amici, che là si sono trasferiti. In particolare Carlo e la sua splendida famiglia. A questo giro l’incontro si è svolto presso “L’osteria” di Grenoble, un ottimo ristorante pugliese, dove essere amici di Carlo significa ricevere un trattamento molto speciale. E pur non avendo potuto incontrare tutta la famiglia, almeno Marina ha accompagnato il papà. E se considerate che Marina l’ho vista piccola piccola (vedi qui), lo shock e’ stato notevole. Grazie per la vostra ospitalità. Siete sempre nei nostri cuori.

Foto di gruppo a L’Osteria

In a recent trip to Grenoble, the adult male component had a chance to meet Carlo, our dear friend living there, together with Marina, his first daughter. And after a great dinner at “L’osteria“, we took this pictures. If you remember how younger was Marina when we met her in Pavia (see here) , it is quite impressive to see how she grew up. Thanks Carlo, you are always a special friend to us.

Weekend lungo al mare

November 11, 2019 // Posted in babies, friends, Travels  |  No Comments

This content has restricted access, please type the password below and get access.
To ask for the password, please contact the administrator


Halloween

October 28, 2019 // Posted in celebrations  |  No Comments

Silvia strega, ed Enrico dracula….

Anche quests’anno, coi bimbi particolarmente affascinati da questa ricorrenza, non abbiamo potuto esimerci dal festeggiare Halloween assieme ai compagni di scuola materna di Bea. Ma anziche’ limitare il travestimento ai bimbi, anche i grandi un po’ hanno osato….

Halloween party this year together with Bea’s school mate. And it was funny also for the parents…

Pista ciclabile: teoria e pratica

October 28, 2019 // Posted in bike  |  No Comments

Pista ciclabile con precedenza all’incrocio…

La pista ciclabile dovrebbe essere un percorso privilegiato per le bici, e dovrebbero servire ad incentivare l’uso della bici specie in un contesto urbano densamente trafficato. Il ciclista dovrebbe essere invogliato a percorrere la pista ciclabile, in quanto gli garantisce piu’ sicurezza, e dovrebbe proteggerlo dalle auto. Se cosi’ fosse, probabilmente qualcuno che fino ad allora non aveva pensato alla bici come mezzo di trasporto potrebbe cominciare a considerarlo. Le strade si svuoterebbero progressivamente dalle auto, e la mobilità urbana ne gioverebbe. Certo, a Pavia, se uno percorre una pista ciclabile, e’ molto probabile che in realta’ sia un percorso misto ciclo/pedonale, ma soprattutto, ad ogni attraversamento di una strada, da codice della strada, il ciclista dovrebbe fermarsi, scendere, attraversare, risalire e ripartire. In Germania invece la pista ciclabile, quando attraversa a raso una strada, vince, mantiene il suo status, e le auto provenienti da quella strada devono fermarsi e concedere la precedenza alle bici. Non e’ una differenza da poco, sia psicologicamente che nei fatti…..

In the few days spent at Munich I realized that in Pavia there is no possibility to have a decent hurban mobility. There is no way. One example is the fact that at Munich, when a bike path cross a street, cars have to stop, and bikes get the prioritity. This is an important difference…..