You are currently browsing the archives for the “food” category.

Piccole pasticciere

March 12, 2018 // Posted in food, friends  |  No Comments

Pasticciera Bea pronta a cominciare

Per domenica pomeriggio aspettavamo Chiara, con Anna e Marta a casa nostra. Cosi’, in tarda mattinata, la piccola Bea (con il successivo aiuto anche di Lorenzo) si e’ messa all’opera per preparare un’ottima torta di yogurt e fragole. Che e’ stata molto apprezzata.

Pasticciera Bea all’opera


Ecco tutti i bimbi sul divano

This morning, before lunch, little Bea (helped by Lorenzo too) started to prepare a great strawberry cake to offer it to Chiara, Anna and Marta, who joined us in the afternoon. Great job!!!!

Colazioni golose,

March 11, 2018 // Posted in food  |  No Comments

Bea (col gatto Amelia) alle prese col croissant al cioccolato

Succede che, in una piovosa domenica mattina, si debba andare in pasticceria per prenotare dei dolci per una festa. Gia’ che si e’ li’, ne approfittiamo per una buona colazione che, Lorenzo e Beatrice, al di la’ dei modi un po’ rudi, sembrano apprezzare


Lorenzo e il dolcetto al pistacchio

This Sunday morning we had to go to a good “pastry shop” to make a reservation. So, why not to have a nice breakfast together?

Spaghetti all’amatriciana

February 8, 2018 // Posted in food  |  No Comments

Spaghetti all’amatriciana

Tra i vari regali ricevuti da Silvia per il suo compleanno, ce n’era anche uno gastronomico. Gli ingredienti per una pasta all’amatriciana di qualita’. A partire dal guanciale, per passare per la pasta fresca all’uovo, il pecorino romano e tutto il resto (vedi qui per la ricetta origininale). Cosi’ l’altra sera, approfittando di un passaggio quasi casuale del buon Antonio da queste parti, ne abbiamo approfittato per preparare una cena speciale. E il risultato e’ stato particolarmente apprezzato….


Spaghetti all’amatriciana is something special we like a lot. Silvia recently received, as a gift, the original ingredients to prepare an high quality “sugo all’amatriciana” and last Monday, we prepared it for an ex-temporary dinner with our friend Antonio. And the result was quite good.

Hot pot

January 10, 2018 // Posted in food  |  No Comments

L’allegra tavolata

In occasione della visita di alcuni colleghi cinesi, ieri sera la componente maschile adulta di casa sacchibelli si e’ concesso una serata milanese speciale, con cena al Ristorante Shu, zona stazione Centrale, specializzato in hot pot. Era la prima esperienza con l’hot pot, e il giudizio è più che positivo. Il cibo, carne e vegetali vari, cotti nel brodo speziato e piccante che ribolliva a centro tavola, e mangiato coi chopstick, si e’ rivelato ottimo. Inoltre, questo attingere alla hot pot da parte di tutti ha creato un bello spirito di aggregazione. Insomma, esperienza da ripetere.


La pentola ribolle…

Yesterday the sacchibelli’s adult male component had a social dinner with some colleagues from China at Ristorante Shu, famous in Milan for its hot pot. The food was delicious, and the hot pot concept, at the center of the table, invited to the socialization. We spent a very nice evening all together and we have to repeat this experiment as soon as possible.

Lasagne coi nonni

December 31, 2017 // Posted in family, food  |  No Comments

I nonni a pranzo

Avere i nonni ospiti a pranzo o cena da noi e’ sempre difficile. Abitano qui vicino, passano spesso a trovarci, oma per una ragione o per l’altra cercano sempre di svicolare quando (a dir la verita’ non cosi’ spesso) cerchiamo di tenerli da noi a pranzo o cena. Ma stavolta non hanno declinato l’invito a pranzo per l’ultimo dell’anno, e noi ci siamo esibiti, per la prima volta, nella preparazione delle lasagne alla bolognese (seguendo la ricetta di Giallo Zafferano). Esperimento riuscito, anche se forse ne abbiamo fatte un po’ troppe. Con questo post si chiude un anno, il 2017, per certi versi molto particolare. Alla gioia dei bimbi e all’emozione di vederli crescere giorno per giorno, si e’ alternata una situazione lavorativa inaspettatamente traballante, che per fortuna sembra essersi stabilizzata. Buon anno a tutti, sperando che il 2018 porta tutti cio’ che si desidera.


Le lasagne home made

The last post of 2017 shows nonno Beppe and nonna Carla eventually at our place for a lunch together. And for the occasion we prepared, for the first time, lasagne alla bolognese (the recipe came from this post on Giallo Zafferano). The result was quite good, and we all enjoyed this delicious course.
Let’s now wish happy new year to all our reader, becausethis is our last 2017 post.

L’arrosto della vigilia

December 24, 2017 // Posted in celebrations, food  |  No Comments

Il pezzo di vitello di partenza…

Per il pranzo di Natale, ospiti degli zii Marco e Francesca, con i nonni, i cugini e amici per un totale di 13 persone, i sacchibelli, e in particolare Silvia, hanno vinto da preparare un secondo, in particolare un arrosto di vitello. Anche quest’anno, come l’anno scorso, l’arrosto è stato preparato il giorno prima, alla vigilia, con non poche preoccupazioni da parte di Silvia. La carne, vitello, proveniva dall’ottima macelleria del signor Antonio, in piazza Marconi, e si e’ optato per un semplice arrosto al forno. Almeno a livello estetico, direi che l’impressione e’ ottima. Domani si vedra’…


Ecco l’arrosto a fine cottura…

Like last year, this year too we were invited at Marco’s and Francesca’s place, together with grandparents and some friends, for Christmas lunch. Here at sacchibelli we were charged for the preparation of the roasted calf. Silvia was a bit worried, but the result looks very good. Let’s wait tomorrow to taste it.

I biscotti di Angelo

December 24, 2017 // Posted in food  |  No Comments

I biscotti della ricetta di Angelo

Angelo e’ un caro amico dei tempi dell’oratorio, e anche se recentemente ci si vede di meno, siamo molto legati a lui e alla sua bellissima famiglia. A volte capita che gli si dia qualche consulenza informatica (vedi qui), e proprio nei giorni scorsi la componente maschile adulta di casa sacchibelli si e’ attivata per estendere la rete wireless di casa sua. Durante i lavori, e’ capitato di assaggiare alcuni squisiti biscotti preparati da Angelo, e il compenso per l’aiuto informatico e’ stato presto definito nella ricetta degli ottimi biscotti. Oggi abbiamo provato a farli, e sono veuti piuttosto bene. Sono semplici e buoni, e tutto sommato anche abbastanza sani. Ecco la ricetta:
Ingredienti per 18/24 biscotti

  • 250 g farina 00
  • 100 g zucchero
  • 40 mk olio di semi
  • 30 ml di latte
  • 1 uovo
  • 1/2 bustina lievito X dolci (8 g)
  • scorza di limone gratuggiata

In una bacinella si aggiungono farina, zucchero e scorza di limone. Si mescola con un cucchiaio e poi si forma un buco al centro in cui si aggiungono olio, uovo, lievito e latte. Si mescola fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. In alternativa, se si ha a disposizione un robot da cucina, si versano tutti gli ingredienti e si fanno impastare dal robot. L’impasto viene poi suddiviso in tante “crocchette” che vengono messe su una teglia da forno, lasciando tra di esse un po’ di spazio per impedire che i biscotti, lievitando, si fondino fra loro. Infornare, partendo da forno freddo, per 20 minuti con temperatura a 180 gradi.


Recently the adult male component of sacchibelli’s house went to Angelo’s place to fix some network issue. Angelo is a dear friend, and also a great cook. He prepared some delicious cookies, and we asked him the recipe. Here you can find it.
Ingredients for 18/24 cookies

  • 250 g flour 00
  • 100 g sugar
  • 40 mk corn oil
  • 30 ml milk
  • 1 egg
  • 8g yeast
  • lemon skill

If you have a kitchen robot, put all the ingredients together and mix them till you get an homogeneous dough. Then split it in many pieces, and give them a kind of “crocchetta” shape. Put them in a baking tray, leaving some space between the cookies, to avoid they will collate each other. Put in the oven roughly for 20 minutes, at 180 degrees. And here you are…

Piccioncini

November 18, 2017 // Posted in food  |  No Comments

Silvia di fronte alla pizza toscana con zola

Da quando sono arrivati prima Lorenzo e poi Beatrice, la nostra vita e’ riempita dalla loro gioia. Raramente ci e’ capitato di stare soli (al concerto di Springsteen, ad esempio) ma questo non ci dispiace, anzi. Eppure ieri sera, approfittando del fatto che Lorenzo e Bea hanno mangiato dai nonni e che i due componenti adulti di casa sacchibelli sono rientrati un po’ prima del solito dall’ufficio, ci siamo concessi una pizza (nella pizzeria sotto casa, mica troppo lontano), mentre altre volte, il venerdi’, alla peggio si ricorreva alla pizza da asporto per poter proseguire con le pulizie di casa prima che rientrassero i nanetti. Beh, e’ stata una pizza piu’ che piacevole.


It happens quite rarely that Silvia and Enrico stay alone, in the last 5 years and a half. The night at San Siro for the River Tour was an exception, for example. But yesterday Lorenzo and Bea stopped at grandparents place for the dinner, and we were too tired to start some cleaning at our place. And so, we decided to eat a pizza piccioncini-like. And it was a great experiment.

Polenta e brasato

November 12, 2017 // Posted in food  |  No Comments

Polenta, brasato e bonarda…

Ci sono alcuni piatti che sono rappresentativi di una stagione… E in quelle giornate di autunno, che cominciano a essere fredde e sono grigie e un po’ nebbiose, polenta e brasato, accompagnata da un buon bicchiere di bonarda, e’ certamente un classico. Cosi’ oggi, anche se i bimbi non sono parsi entusiasti, Silvia ha preparato un’ottima polenta con brasato. E cio’ che i bimbi non hanno apprezzato, e’ stato invece gustato con grande entusiasmo da papa’ Enrico.


Today it was a gray fall day, stating to be cold, and a bit foggy. At lunch Silvia prepared a great “polenta con brasato” and let’s say that such a dish was perfect, given the day. Lorenzo and Bea didn’t appreciate too much, but papa’ Enrico was very happy….

Risotto con scamorza e pere caramellate

October 30, 2017 // Posted in food  |  No Comments

Risotto con scamorza e pere caramellate

Non capita spesso, purtroppo, che la componente maschile adulta di casa sacchibelli si metta ai fornelli. Eppure, quanto meno oggi a pranzo, e’ riuscito a trovare l’ispirazione e le condizioni (bimbi bravissimi) per preparare un nuovo risotto, a base di scamorza e pere caramellate. Si tratta di un risotto di cui avevo sentito parlare sin dai tempi della “Confraternita del risotto“, e che mi aveva sempre incuriosito per l’abbinamento delle pere caramellate (dolciastre) al risotto con la scamorza. La ricetta seguita e’ stata questa, e la preparazione si e’ dimostrata piu’ facile del previsto. Sicuramente perfettibile l’esecuzione, ma il piatto si e’ rivelato decisamente interessante e appetitoso… Ovviamente Beatrice e Lorenzo hanno preferito una piu’ convenzionale pasta al pesto…


Today we tried a new recipe (see here) for a special risotto, made with “scamorza” cheese and caramelized pears. For sure the result can be improved, but this risotto looks great and we enjoyed it. It is a bit strange to mix something like risotto with something sweet, but sometimes it is a good idea to be creative. Obviously Lorenzo and Bea didn’t appreciate too much, and preferred to eat a more conventional “pasta col pesto”.