You are currently browsing the archives for June, 2010.

Social Sacchibelli (3)

June 30, 2010 // Posted in friends  |  No Comments

Il nostro week-end sociale si è concluso domenica, nel pomeriggio, quando Luca, Laura e il loro adorabile Edoardo sono venuti a trovarci. La scusa era assaggiare il nostro celebre gelato (fior di latte e cioccolato, particolarmente apprezzato da Edoardo), ma in realtà è stata l’occasione per chiacchierare con due cari amici con cui era da un po’ che non ci si vedeva. Grazie per esserci venuti a trovare, e grazie per aver portato con voi il piccolo Edoardo, il suo sorrise è davvero irresistibile.


Our social weekend ended on Sunday, in the afternoon, when we met, at our place, Luca, Laura and the smiling Edoardo, their lovely baby. They came to taste our famous ice cream (“fior di latte” and chocolate, and Edoardo approved it), and it was the occasion to talk with them, after many months. Thanks for coming, and thanks for bringing with you Edoardo. He is amazingly kind, and his smile is really irresistible.

Social sacchibelli (2)

June 30, 2010 // Posted in friends  |  No Comments

Come detto, e’ periodo intenso questo. Cosi’ sabato sera scorsa siamo stati invitati dagli ottimi Matteo e Laura per una cena. La serata e’ stata allietata dalla piccola Emma, veramente simpatica e bravissima. Cosi’ chiacchierando con due cari amici come Matteo e Laura, abbiamo trascorso una serata davvero piacevole, gustando tra l’altro degli ottimi piatti, primo fra tutti lo straordinario vitello tonnato preparato da Laura. Purtroppo non abbiamo avuto modo di fotografarlo perche’ era troppo buono, e ci siamo preoccupati di divorarlo. Ed ecco la foto di rito, con la splendida Emma come protagonista.


As already explained, this is quite busy period from the social point of view. So last Saturday we went for a dinner at Matteo’s and Laura’s place. The dinner was very good, in particular the sliced veal with tuna made by Laura. And Emma, their baby, was amazingly kind and nice, as you can see in the picture.

Social sacchibelli

June 29, 2010 // Posted in family  |  No Comments


In questo periodo, tra amici e parenti che ci invitano o che invitiamo a pranzo/cena, i sacchibelli sono piuttosto impegnati. Insomma, una vita sociale quasi frenetica in questa estate pavese che stenta a decollare… Cosi’ sabato scorso siamo andati a pranzo dai genitori della compomente maschile dei sacchibelli. Ed e’ stata una tavolata piuttosto affollata e piacevole, rallegrata anche dai nipotini Michelino e Ilarietta. Che dire, grazie ancora!!!


In this period we are quite busy, thanks to many friends and relatives that invite us for lunch or dinner. So, last Saturday we went at my parents place for a nice lunch together with Silvia’s relatives. There were also Ilaria and Michele, and this made the lunch funny enough. Thanks again for the nice afternoon spent together

Tabi socks

June 27, 2010 // Posted in Uncategorized  |  No Comments

Dopo il periodo trascorso a Berkeley nell’ormai lontano 2000/2001 ho imparato ad apprezzare le ciabatte infradito, davvero popoplari in California. D’estate le uso sempre, o quasi, visto che in ufficio, purtroppo, il loro uso non e’ permesso. Fosse per me le userei anche d’inverno, ma essendo qui l’inverno freddo, e richiedendo quindi l’uso di calze, la cosa e’ piuttosto complicata. Luisa pero’ mi ha fatto un regalo davvero speciale: un paio di tabi socks. Sono calze, di origini giapponesi, caratterizzate dal fatto che l’alluce e’ separato dalle altre dita, risultando cosi’ compatibili con le mitiche infradito. L’inverno prossimo sara’ davvero divertente usarle…


After my period at Berkeley in 2000/01, I discovered flip flops. In summer time I would use them every day but, unfortunately, I’m not allowed to use them at my office. I probably would use them in winter time too, but the fact that they are not compatible with socks complicate a little bit the job (here, in winter time, socks are needed because weather is quiet cold). However my sister in law gave me a very nice and appreciated gift: tabi socks. They come from Japan (another country where flip flops are very popular) and their peculiarity is that the big toe zone is separated from the one of other toes, thus being compatible with flip flops. So next winter it will be cool to wear tabi socks with flip flop. Thanks a lot Luisa!!!!!

Bottarga in compagnia

June 20, 2010 // Posted in food, friends  |  No Comments

L’ottima signora Beatrice, gia’ citata riguardo alla sua celebre cassata, ci ha gentilmente omaggiato di un pregiato pezzo di bottarga di muggine, proveniente dalla Sicilia. Abbiamo cosi’ colto l’occasione per invitare a cena Alessio e Fernando (quest’ultimo e’ il nostro amico che non ama i blog…) e preparare loro dei succulenti spaghetti alla bottarga. La cena, rigorosamente a base di pesce, e’ proseguita con trota salmonata al forno e si e’ chiusa con un inedito gelato alla nocciola made in Sacchibelli. Che dire, grazie ad Alessio e Fernando per la bella serata… E un pensiero ad Antonio che, disdegnando la bottarga, ha cosi’ rinunciato (a sua insaputa) anche al gelato alla nocciola….
P.S. E grazie al colonnello e alla signora Beatrice per la bottarga!!!


Ms. Beatrice, already mentioned about her famous cassata, kindly offered us a piece of botargo directly coming from Sicily. So we decided to invite some friends at our place, to share with them such a delicious dish. We thus invited Alessio and Fernando, and we cooked the famous “spaghetti with bottarga”, something special and unusual here in the north of Italy. The dinner was mainly fish based, with salmon trut after the spaghetti, but we ended with our famous “gelato”, trying in particular a new flavor: almond. The evening was quite nice and we have to thanks Alessio and Fernando for joining us. And obviously we have to thank Ms. Beatrice for the special botargo she gave us.

Sacchibelli jungle

June 19, 2010 // Posted in animals  |  No Comments


Qui dai Sacchibelli si e’ parlato spesso di cibo, di fiori, e di molti altri argomenti. Effettivamente di animali se ne parla proprio poco, fatta eccezione per gli amigurumi e pochi altri posts. Tuttavia oggi postiamo un filmato fatto dal nostro balcone e riguardante uno “strano” combattimento tra tartarughe (la vicina del piano terra ha un bel giardino con un po’ di tartarughe). A noi pare un combattimento in piena regola, ma c’e’ chi dice che si tratti di una forma “bizzarra” di corteggiamento. C’e’ qualche esperto tra i nostri lettori?


Here at sacchibelli’s animals are not a common topic in our posts, with the exception of the crazy amigurumi created by Silvia. However today we post a video we took from our balcony about a turtles fight. At the ground floor there is a nice garden with a bunch of turtles, and few days ago two of them were fighting each other. Someone says that it is a kind of wooing courtship, but to us it seems quite “violent”. Is there any expert among our readers?

Mint ice cream with chocolate chips

June 14, 2010 // Posted in food  |  2 Comments

Il gelato dai sacchibelli e’ una tradizione, e pur avendo raggiunto livelli eccelsi col celebre gusto al pistacchio, proseguono gli esperimenti per aumentare la varieta’ della nostra offerta: i nostri ospiti sono infatti molto esigenti… Cosi’, avendo dell’ottima menta in vaso sul nostro balcone, abbiamo provato a fare il gelato alla menta (arricchito da gocce di cioccolato), una specie di cioccomenta. Ecco la ricetta:

  • 450 ml di latte fresco (parzialmente scremato)
  • 250 ml di panna fresca
  • 140 g di zucchero
  • 15 g di foglie di menta tritate finissime
  • 1 bustina di vanillina
  • 50 g di cioccolato in pezzettini

Le foto sono autoesplicative, e il gusto (per ora fidatevi) e’ davvero particolare. E ovviamente squisito. Ecco qui inoltre il tipo di macchina per gelato che usiamo.


Here at Sacchibelli’s we are always experimenting new flavors of our famous ice-cream. After the excellent “pistacchio” we tried thus mint ice-cream with chocolate chips, starting from the mint we have on the balcony. The result, as usual, was quite good. Here is the recipe we elaborated:

  • 450 ml milk
  • 250 ml cream
  • 140 g sugar
  • 15 g di mint leaves (minced)
  • 1 small bag of vanilla
  • 50 g chocolat chips

Here you can see the ice cream machine we use.

Un viaggio in Toscana

June 9, 2010 // Posted in Travels  |  No Comments


View Directions to Asciano, Italy in a larger map
Abbiamo deciso di trascorrere qualche giorno di vacanza in Toscana, approfittando dell’arrivo dell’estate e desiderosi di vivere insieme qualche momento di relax in posti fantastici. Con l’approccio tipico del “fai da te”, i Sacchibelli hanno cosi’ disegnato un percorso affascinante che li ha portati da Lucca a San Gimignano, poi a Siena (con tappe a Colle val D’Elsa, Certaldo e Monteriggioni), e quindi ad Asciano, passando per San Galgano e attraversando le affascinanti crete senesi.

I Sacchibelli di fronte al Duomo di Lucca

Piu’ in dettaglio ecco le tappe:

  • Lucca, alloggio presso Casa Alba, di Marta, via Fillungo 142 – 55100 (LU). Un B&B ben gestito da Marta (persona davvero squisita), strategicamente a pochi metri dalla celebre Piazza Anfiteatro, e comunque all’interno delle bellissime mura della citta’
  • San Gimignano, alloggio presso la Camera Blu di Busini Rossi Carla, bellissima camera davvero nel cuore di San Gimignano (unico neo l’assenza di colazione)
  • Siena, alloggio presso l’ottimo hotel Il Giardino, appena fuori le mura, a Porta Pispini, e comunque a meno di un km da piazza del Campo. Personale gentilissimo e straordinario rapporto qualita’/prezzo
  • Asciano, alloggio presso l’hotel Il Bersagliere, albergo decoroso e comunque economico, in buona posizione

Una suggestiva foto di Silvia a Piazza del Campo

Che dire, abbiamo visto posti magnifici. Lucca si e’ rivelata un vero gioiello, con la passeggiata lungo le mura davvero affascianante. Siena, con la sua celebre Piazza e lo straordinario Duomo e’ meravigliosa, ricca di mille spunti, e tutti i paesini visitati, con i panorami mozzafiato delle crete senesi sono davvero qualcosa di indimenticabile. E poi San Galgano, e la spada nella roccia…. E’ un tipo di vacanza che ci sentiamo di consigliare a chiunque. E che a noi e’ piaciuta davvero molto e ha fatto pure bene.
I Sacchibelli a Fonte Branda, Siena


We spent few days around Tuscany, managing a nice path through some lovely cities and beautiful landscapes. It was a good idea, because we found very nice weather and this allowed us to relax a lot. First of all we stopped in Lucca, amazingly nice, with the historic walls all around. We found a cool place where to stay, just in the center, and this allowed us to live the city. We then went to San Gimignano, no words to describe how nice is that place. Going there we stopped in Certaldo, following a suggestion from our friend Antonio.
Enrico in modalita’ aperitivo in Piazza Napoleone (LU)
From San Gimignano we moved to Siena, stopping in Colle val d’Elsa and in Monteriggioni too. Something we can suggest to everyone because of the beauty of those places. Siena with his “Piazza del Campo” is something that cannot be described, but the Cathedral too was very impressive. The last day we drove through the Crete Senesi a place that probably is unique in the world. Absolutely a must. We stopped in Asciano, but we experienced the most exciting sensations at San Galgano, with its Abbey and history.
Here are some more details about where we spent the nights, just as a suggestion for who wants follow our example.

  • Lucca: Casa Alba, di Marta, via Fillungo 142 – 55100 (LU). A nice B&B just in town, with Marta, the owner, a very kind person
  • San Gimignano: Camera Blu di Busini Rossi Carla, lovely room, but with breakfast not included
  • Siena: hotel Il Giardino, not far from “Piazza del Campo”, good quality and very nice people around.
  • Asciano: hotel Il Bersagliere, quite strange but cheap enough

Siena cathedral through Silvia’s sunglasses

Un aperitivo al pistacchio

June 2, 2010 // Posted in friends  |  No Comments

Alessandro (Pesu), Luisa e la loro bellissima Alice sono passati a trovarci ieri. Ne abbiamo cosi’ approfittato per un piccolo aperitivo insieme, seguito poi dalla specialita’ della casa, il nostro celebre gelato al pistacchio. Al di la’ di quello che abbiamo mangiucchiato, la serata e’ stata piu’ che piacevole. Alice e’ una bimba davvero bella e Alessandro e Luisa (in arte i Pesu) sono due amici davvero speciali. Grazie davvero per esserci venuti a trovare!!!


Alessandro (Pesu), Luisa and their beautiful Alice just came at Sacchibelli’s place for an appetizer yesterday. Alice is amazing, with her big blue eyes, and Alessandro and Luisa (the “Pesus”) were really kind with us. After some appetizers we ended up with our famous “gelato al pistacchio” and, although I could seem a little bit sectarian, I have never tried a gelato so good like the one made by Silvia yesterday. Thanks for coming Alessandro, Luisa and Alice, we have really appreciated your visit.

Parcheggio rampante

June 1, 2010 // Posted in cars  |  1 Comment

I Sacchibelli prediligono muoversi a piedi o in bici, e limitano l’uso dell’auto. Da pedoni/ciclisti capita quindi spesso di imbattersi nell’invadenza e nella prepotenza di certi automobilisti. I piu’ fastidiosi in assoluto sono coloro che parcheggiano dove non dovrebbero senza preoccuparsi del fatto che ostacolano il passaggio di pedoni, ciclisti e via dicendo. Molti marciapiedi pavesi sono regolarmente occupati da automobili indebitamente parcheggiate, senza che nessun provvedimento venga preso dalle autorita’ competenti. Altra categoria di automobilisti particolarmente fastidiosa e’ quella di chi usa indebitamente il permesso di portatore d’handicap. E, allo stesso modo, chi, non essendo portatore d’hanidcap, occupa indebitamente i posti riservati invece a chi portatore d’handicap lo e’ per davvero. Tendenzialmente la Ferrari non e’ un’auto che si immagina possa essere usata agevolmente da un portatore d’handicap. Inoltre, quella qui fotografata, non aveva nessun relativo permesso. Eppure risulta parcheggiata in spazi destinati a portatori d’handicap….


As you know we prefer walking or riding the bicycle instead of using a car. And usually we use public transportation, if needed. So we don’t like too much those car drivers that use to park everywhere, sidewalks and bike paths included, without considering that their cars can be a serious obstacle to people with disabilities. Nevertheless those drivers that take advantage of not regular handicap permits are particularly hateful. And similarly those drivers that, without any permits, park their cars (in this case a Ferrari!!!) where only driver with handicaps should park are not loved by Sacchibellis