You are currently browsing the archives for October, 2017.

Processo di degooglizzazione

October 16, 2017 // Posted in Geek  |  No Comments

Is Google the Evil?

Negli anni la componente maschile di casa Sacchibelli ha sempre tenduto una posizione piuttosto avversa contro le grandi aziende monopoliste dell’IT. Se i sistemi operativi Microsoft, a parte il DOS, non sono mai stati amati (e evitati il piu’ possibile), cosi’ gli eco-sistemi chiusi come quelli Apple e ebasono sempre stati rifuggiti. Gli ebook non vengono comprati da Amazon in formato proprietario, ma in formato epub. E prima di comprare da Amazon, almeno negli ultimi anni, si tende a preferire ebay o altri siti concorrenti. Linux e’ chiaramente il sistema operativo di riferimento. Nel corso degli anni soltanto il player piu’ grande, Google, e’ stato invece considerato “amico”. Ora non c’e’ evidenza che cio’ non debba piu’ valere; Google non ci ha fatto nulla di male, anzi. Ma la sensazione che ormai Google sappia troppe cose di noi e che senza Google non potremmo piu’ cavarcela, comincia a essere fastidiosa. Scoprire che, tramite la geolocalizione del telefonino Android (pur se nella sua versione purificata di Lineage OS), Google tiene traccia di dove siamo stati, ricevere messaggi pubblicitari sempre piu’ mirati relativi a posti che visitiamo o a ricerche fatte sul motore di ricerca, comincia a essere un po’ fastidioso. E visto che, pur se “drogati” da tutti i servizi che Google offre, pensiamo che sia ancora possibile vivere un piu’ liberi, abbiamo cominciato un (lento) processo di degooglizzazione, di cui renderemo conto nel corso del blog. In primis

  • Il blog stesso, un tempo basato sulla piattaforma “blogspot”, comprata da Google, è ora basato su wordpress e risiede su un dominio proprietario
  • Contatti: anzichè usare il pur ottimo “Google Contacts“, ora abbiamo un carddav server che gira sul nostro NAS (accessibile tramite DDNS), cui i vari clients (Thunderbird o qualche applicativo Android) si collegano senza problemi
  • Calendario: anche in questo caso “Google Calendar” e’ stato sostituito con successo da un caldav server locale che gira sul NAS
  • Google Maps: recentemente sostituite con “Offline Maps” e per ora ci sembra che questa app android funzioni addirittura meglio

Certo, e’ solo l’inizio… Riuscire ad usare un motore di ricerca free (duckduckgo) al posto di Google, non e’ banale. E pure la mail su Gmail… L’idea e’ quella di farsi un mail server casalingo, associato al dominio sacchibelli, ma le difficolta’ ci sono, e, d’altro lato, il tempo per dedicarvicisi manca… Ma ci proveremo. Anche sul fronte smartphone, sara’ dura svincolarsi da Android. Ma usare custom ROM, senza o con minime Gapps è un primo passo. In attesa, speranzosi, che qualche OS free riesca a scalfire il monopolio di Android e IoS. Certo, se anche Microsoft si e’ arresa…


Here at Sacchibelli we are starting a process called “degoogling”, a tentative to make our lifes less google-dependent. This not because we think that Google is the evil, but because, by nature, we don’t like the great monopolists, and we are a bit worried about the enormous amount of info Google collects every day about us. So, for now, we are able to survive without

Google Calendar and Google Contacts have been replaced by caldav and cardav servers running on our NAS, while we replaced the Google maps app with another one, “Offline Maps“, which performs very well. It is a long way, and maybe we will fail, but at least we started the process.

Weekend a Pisa

October 9, 2017 // Posted in friends, Travels  |  No Comments

Foto di gruppo a Marina di Pisa

Con la partenza di Giuseppe, Carmen, Lorenzo (grande) e Giulia da Pavia, tutti noi abbiamo perso qualcosa. E quando, durante l’estate, li abbiamo salutati, ci eravamo ripromessi che ci saremmo rivisti comunque presto. E cosi’ e’ stato. Sabato mattina siamo infatti partiti per Pisa e abbiamo passato l’intero weekend in loro compagnia, ospiti nella loro bella casa (con vista torre). E’ stato un weekend intenso e emozionante. Lorenzo e Giulia che si ritrovano, dopo essere stati sempre insieme per due anni… Emozioni intense. E se a volte l’eccesso di emozioni si trasformava in capricci e nervosismo (vero Lorenzo piccolo?), comuque vedere gli sguardi sognanti e i sorrisi dei due piccoli era davvero bello. L’ospitalita’ di Carmen e Giuseppe, non c’erano dubbi, e’ stata superlativa, e cio’ che abbiamo mangiato sabato insieme a loro, difficilmnente lo dimenticheremo, in particolare quelle melanzane alla parmigiana… Domenica siamo poi andati a Marina di Pisa, e poi, dopo pranzo, rientro nella meravigliosa Piazza dei Miracoli. Un ultimo saluto a casa di Carmen e Giuseppe e poi, ahinoi, il momento della partenza… Con la promessa che comunque ci si rivedra’ presto. E siamo sicuri che rispetteremo anche questa promessa.

Piazza dei Miracoli

Giulia, Lorenzo e Bea guardano il mare


Un buon gelato in compagnia

Si salta al parco giochi

We miss a lot Giuseppe, Carmen, Lorenzo (grande) and Giulia, and when they left Pavia to go to Pisa, we promised them that soon we would have met them again. So this weekend, we went to Pisa, where we spent both Saturday and Sunday, staying at their lovely place and sharing with them great moments and emotions. Lorenzo and Giulia were so happy to see each other after a while… And although the big emotions made Lorenzo a bit annoying and irritating, they had a great weekend. We enjoyed Pisa, Marina di Pisa, and the lovely Piazza dei Miracoli, but we enjoyed, above all, the warm friendship with all of them. Carmen prepared some delicious food, above all her amazing “melanzane alla parmigiana”, and we really have to thank a lot these great friends. We miss you a lot, and we would like to be closer to you, to better enjoy your company.

Un po’ di riposo, sulle spalle…

Corripavia 2017

October 1, 2017 // Posted in family  |  No Comments

Foto di gruppo, prima della partenza

Negli ultimi anni e’ capitato spesso di partecipare alla Corripavia, dapprima senza bimbi, poi coi bimbi. Sempre senza alcuna velleita’, se non quella di divertirsi. L’anno scorso (vedi qui), aveva fatto il suo esordio anche la piccola Bea, seppur col passeggino. Quest’anno, visto che ormai, come ama dire, e’ diventata grande, se l’e’ fatta di corsa, quasi completamente. E abbiamo corso/camminato per le vie della citta’ in allegria, incontrando amici e parenti. Che dire, una bella giornata di festa.


We like the “Corripavia“, a footrace through our town. In the past the male component ran for 10 km (see here and here), while now, with all the family, we enjoy the “family run”, 2.5km long. Last year Bea partecipated staying in the stroller, while today, she ran for almost all the race. A nice day, with little Francesca, zia Lulu’, zio Paolo and a lot of friends. To be repeated, next year…

Fine di un’epoca?

October 1, 2017 // Posted in home  |  No Comments

Possiamo dire addio ai pannolini…

Da qualche mese ormai Bea, di giorno, ha abbandonato il pannolino, e dopo qualche “difficolta'” iniziale, ora è diventata proprio brava a cavarsela senza.Per scrupolo, di notte, la facevamo dormire comunque col pannolino… Ma nelle ultime settimane, la mattina, era sempre asciutto. E cosi’ da ieri Bea dorme senza pannolino… Dopo 5 anni e mezzo, forse, possiamo dire basta ai pannolini.


After 5 years and a half, here at sacchibelli’s it seems that we can live without diapers. In fact Bea, who learned to stay without diapers few months ago, was still sleeping with diaper, for safety. But starting since yesterday, she is completeley diaper-free, and it seems that everything is under control. A great achievement!!!

Un’idea brillante

October 1, 2017 // Posted in bike, cars  |  No Comments

Viale Campari, dopo la rotonda che dovrebbe fluidificare il traffico…

Non ci era parsa un’idea brillante sostituire l’incrocio semaforico vicino a casa con una rotonda (vedi qui)… A specifiche domande rivolte all’amministrazione, l’unica risposta avuta è stata quella che l’opera (costata 220mila euro) era totalmente a carico dell’impresa che sta ristrutturando un immobile che si affaccia sulla rotonda stessa. Credo si chiami onere accessorio. Nulla e’ stato invece ribadito alle accuse di inutilita’ e pericolosita’ della rotonda stessa. Evidentemente perche’ e’ un’opera inutile, se non dannosa… Per ora il risultato e’ di tre incidenti durante la costruzione, un primo incidente ora che la rotonda e’ finita, proprio ieri, quando un’auto, di sera, non l’ha vista… A cio’ si aggiunge che il traffico in viale Campari, la mattina quando transitiamo in bici cercando di sopravvivere pare piu’ congestionato di prima, anche perche’, come prevedibile, i semafori a valle della rotatoria fanno da tappo e riempiopno completamente il viale e la rotonda…Che dire, complimenti ai nostri illuminati amministratori…


La terribile rotonda…

Few months ago a new roundabout construction started, close to where we live. We believe that this is a stupid idea, we asked the administration to explain why such a roundabout should be useful, and we didn’t have any significant reply. Probably because it is not useful, and, moreover, it is dangerous (for cars, but above all for pedestrians and bike riders….). Sto today the roundabout is finished, and we already observed 4 car accident, and the traffic in Viale Campari looks worst than in the past, at least in the morning… No comment…