You are currently browsing the archives for the “cars” category.

Senza soluzione

August 7, 2022 // Posted in bike, cars  |  No Comments

Progresso?

Ritorniamo, dopo tanto tempo, su uno dei temi cari a questo blog. Ci ritorniamo dopo aver trascorso qualche giorno di vacanza a Copenaghen, e aver constatato che cio’ che qui (in Italia) sembra impossibile, in realtà esiste altrove. Soffermiamoci su Pavia:

  • Città di medie dimensioni
  • Piatta
  • Clima prevalentemente mite (poca pioggia, purtroppo)

Confrontiamola con Copenaghen

  • Capitale (quindi significativamente piu’ grande di Pavia=
  • Piatta
  • Clima freddo d’inverno e molto piovoso in generale

A Copenaghen, lo abbiamo provato, esiste un sistema di piste ciclabili (prevalentemente separate dalla carreggiata dove transitano le auto) interconnesse che permette di muoversi ovunque in bici, stando protetti. Come conseguenza un sacco di gente si sposta in bicicletta. Postini in bicicletta, corrieri con cargo bikes e un totale di circa 400 auto per ogni 1000 abitanti (https://it.wikipedia.org/wiki/Veicoli_pro_capite_nel_mondo)

A Pavia invece abbiamo avuto negli anni giunte che, al più, promuovevano marciapiedi a piste ciclo-pedonali, comunque completamente sconnesse, e giunte che addirittura decidevano di rimuovere piste ciclabili per ripristinare parcheggi (700 auto per ogni 1000 abitanti).

Perchè? Per una differenza di cultura, si dice. Ma cosa determina la differenza di cultura? Copenaghen ha strade piu’ larghe di Pavia? Difficile da dire, ma di sicuro vi e’ una grossa differenza: a Copenaghen hanno deciso che le strade servono per far spostare le auto (e le bici), non per far sostare auto a bordo strada. Quindi nessuna macchina parcheggiata sui bordi della strada, e i bordi della strada promossi a pista ciclabile.

E’ pensabile un approccio del genere a Pavia? VIene da dire di no, perchè la risposta di chi la auto normalmente la parcheggia a bordo strada (quando non sul marciapiede) è sempre: “Già i parcheggi sono pochi, e io l’auto dove la metto?”; e poi il trasporto pubblico danese è probabilmente molto più efficiente e capillare di quello italiano. Tutto (forse) vero, anche se il parcheggiare l’auto a bordo strada non e’ un diritto (anche se e’ considerato come tale), ma una precisa scelta. Ma la domanda resta: anche ammesso che tutto sia vero, perchè Copenaghen è una città a misura di bicicletta e Pavia è una città a misura di auto? Di sicuro quello che è innegabile è che una città come Copenaghen, dove la mobilità predilige i soggetti deboli, è di sicuro piuù appealing di una città come Pavia (e tante altre città italiane) dove pedalare, magari coi bimbi piccoli, espone a gravi rischi e pericoli….

It is a bit hard to translate in english the previous post. The message is that, after visiting Copenaghen, we now know that a city with pedestrian and bicycles at the center of the mobility strategy exists. Unfortunately it seems impossible to implement anything similar in Italy too…

Men at work

November 30, 2021 // Posted in cars, Pavia  |  No Comments

Il cartello bugiardo

Non so come funzioni nelle altre città, ma a Pavia l’attenzione per i soggetti deboli (i pedoni) nella giungla urbana è davvero a livelli infimi. Tutte le mattine accompagnamo (a piedi) i bimbi a scuola, che dista poco meno di un chilometro. Una passeggiata di 10/15 minuti che sarebbe anche piacevole. Ci sono due punti critici. L’attraversamento di una rotonda che si rivela meno critica del previsto perchè la rotonda è stata pensata così bene che alla mattina e’ piena di macchine ferme (come sono piene le strade che incidono sulla stessa), per cui i pedoni attraversano senza grossi pericoli. L’altro attraversamento critico è invece quello di via Ferrini, all’imbocco con Viale Campari. Qui, circa un mese fa (forse di più) è stato rifatto il manto di asfalto. Peccato che le striscie pedonali non le abbiano ancora dipinte. E, nonostante il cartello, di uomini al lavoro sulla segnaletica orizzontale non vi è neppure l’ombra. E ogni mattina l’attraversamento, già critico, è reso più critico dall’assenza delle striscie stessse.

Pavia’s administration is not taking care of pedestrians within the urban jungle. Cars allowed to park everywhere, as sometimes described in this blog too. And also when roads are asphalted, usually it takes months before crosswalk are painted again…. And although they place this kind of signals, no men are working on the road markings…

Auto ecologica

September 3, 2021 // Posted in cars  |  No Comments

La nostra auto “verde”

Va ancora a gasolio, ma non si puo’ non dire che sia un’auto ecologica, la nostra Gran Scenic, quando ritrasporta a casa le piante trasferite dalla zia Lulu’ durante la nostra permanenza al mare.

It is not green like a Tesla, but its green in the sense that it is full of plants our Gran Scenic, while moving our plants back to home

Sarebbe un marciapiede

September 28, 2020 // Posted in cars, Pavia  |  No Comments

Quello nella foto sarebbe un marciapiede. Quello che percorriamo ogni mattina per portare Lorenzo e Bea a scuola. Sarebbe un marciapiede, e invece è una giungla di parcheggi abusivi e vietati. E senza l’ombra di una multa….

What you see in the picture is supposed to be a sidewalk… The sidewalk we use to go to school with Lory and Bea… And every day we find cars parked on it. And we never seen any ticket…

Auto(bus)

June 3, 2020 // Posted in cars, family  |  No Comments

Tutti a bordo…

La nuova auto aziendale (Bib) è arrivata proprio pochi giorni prima (vedi qui) che si bloccasse tutto per la pandemia. Così per ora non abbiamo potuto sfruttarla per i nostri viaggetti. Ieri peò siamo riusciti a provarla a pieno carico (seppure se solo per uno spostamento breve), con anche gli zii e cugina Francesca. In tutto sette passeggeri, e tutto sommato si stava comodi….

We still didn’t drive anywhere since we received the new company car, because of the covid-19 pandemy. So we are still waiting to enjoy it in our travels. However yesterday we have been able to make it full, at least for a short trip. With also uncle Paolo, aunt Luisa and cousin Francesca.

Ciao Bob, benvenuta Bib

March 4, 2020 // Posted in cars  |  1 Comment

Ciao Bob

Da un anno e mezzo, col nuovo lavoro della componente maschile adulta di casa sacchibelli, era arrivata anche l’auto aziendale, dai bimbi battezzata Bob. Finito il periodo di leasing, oggi Bob e’ stata restituita, e abbiamo salutato l’arrivo della sostituta, gia’ battezzata Bib. Decisamente grande e comoda. Ciao Bob, benvenuta Bib.

Benvenuta Bib

With the new job, roughly 1.5 years ago, a new car, called Bob, joined the family. Today, at the end of the leasing, a new one was provided (called Bib) was provided to us, while we had to return Bob. Although Lory and Bea were sad because they liked a lot Bob, they love Bib too.

Non ce la faremo mai

December 23, 2019 // Posted in bike, cars, Pavia  |  1 Comment

Pavia, corso Cavour, isola pedonale….
  • Isola pedonale (le auto in sosta non dovrebbero esserci)
  • Completamanete pianeggiante, con i quartieri più periferici distanti non più di 4 km
  • Giornata invernale con clima primaverile (10 gradi alle 11 di mattina)
  • Autobus gratis (periodo natalizio)
  • Vigili:neanche l’ombra
  • Pedestrian area
  • Completely flat, with the borders of the city in the 4 km range
  • Winter day, with spring weather (sunny, 10 degrees at 11am)
  • Free public transportation (Christmas period)
  • Policeman: no one around

Rulli

August 6, 2018 // Posted in cars  |  No Comments

Verso i rulli…

L’auto qui a casa sacchibelli la usiamo poco e la laviamo quasi mai. Quando capita, ci si reca all’autolavaggio self-service, e ci si diverte con gli spruzzi (vedi qui). Ieri, a grande richiesta, ci siamo invece concessi un autolavaggio coi rulli. E il bello e’ stato, ovviamente, restare all’interno dell’auto mentre i rulli giravano…


Here at sacchibelli’s we don’t use the car too much, and for sure it is usually not particularly clean. Sometimes we go to a self car washing (see here), but yesterday we decided for an automatic one, and it was very funny.

Mobilita’ urbana

July 9, 2018 // Posted in bike, cars  |  No Comments

Il disastro…

Pavia, 2018: non c’e’ speranza. Il Comune dipinge striscie blu sul marciapiede per trasformarlo in parcheggio a pagamento. Con buona pace dei pedoni. E se non sono striscie blu, ci sono le righe gialle di quell’obrobrio che sono i marciapiedi “promossi” a piste pseudociclabili. E se lo fa un’amministrazione di centro sinistra con il Sindaco che proviene da Legambiente, significa che non c’e’ speranza…
La soluzione sarebbe semplice:

  • I marciapiedi ai pedoni
  • Percorsi ciclabili sicuri ottenuti togliendo spazio al parcheggio delle auto, per le bici
  • Percorsi privilegiati per i mezzi pubblici
  • Se resta spazio, che lo si lasci alle auto…

If in 2018 the public administration of our town defines parking to be payed a sidewalk, it means that there is no hope…
The solution should be

  • Sidewalk for pedestrian only
  • Safe bikepaths instead of crowded streets
  • Special paths for public transportation
  • If there is some more room, leave it for the cars

Gioco o autolavaggio?

May 27, 2018 // Posted in cars  |  2 Comments

Lorenzo e Bea se la ridono dentro l’auto…

La nostra auto non e’ certo un esempio di pulizia e ordine. Tuttavia, a volte, capita di lavarla ed essere accompagnati da Lorenzo e Beatrice rende l’operazione forse un po’ piu’ lunga e meno efficiente, ma certo piu’ divertente.


Our car is never clean as it should… However, sometimes, we go to the car wash… When Lorenzo and Bea come with me, the operation is probably a bit longer and less efficient, but for sure we have a lot of fun…