You are currently browsing the archives for August, 2009.

Sacchibelli delicatessen

August 3, 2009 // Posted in food  |  No Comments


La domenica, a casa Sacchibelli, si fanno interessanti esperimenti culinari. Il caldo di questo periodo disincentiva un po’ questa prassi, ma nello scorso weekend sono da segnalare due significativi risultati.
Sfidando l’afa di sabato, Silvia ha cosi’ preparato una eccezionale crostata di pesche alle mandorle e zibibbo di Sicilia, ispirandosi a un sito cult come quello del Cavoletto di Bruxelles, dove, tra mille ricette e bellissime foto potete trovare anche la ricetta della crostata in questione. L’unica variante e’ stato l’uso di (buonissimie) pesche gialle anziche’ bianche. Che dire, il risultato si commenta da se’ (e i fortunati che l’hanno assaggiata possono commentarla ancora meglio). Per non essere da meno, la componente maschile dei Sacchibelli ha proposto di preparare il gelato al pistacchio, uno dei gusti preferiti e anche un valido test per valutare la qualita’ del gelato in generale.
Ispirandoci a una ricetta trovata su un altro blog (qui il link) ci siamo cimentati in questo nuovo esperimento restando affascinati dapprima dalla trasformazione dei pistacchi (purtroppo non di Bronte) da pistacchi a pasta di pistacchi e infine dalla bonta’ del gelato stesso. Procedimento laborioso ma che ha dato ottimi risultati e che quindi ora si potra’ riproporre su piu’ vasta scala.



Usually during the weekend Sacchibelli family makes some interesting “food-experiment”. Summer time is not the preferred time to do this, because of hot temperature and humidity, but last Saturday we had the energy to try something new. So, aftey buying very good peaches at the local farmer market, Silvia started from a recipe found here and made an amazing “crostata” with peaches, allmand and zibibbo (a wine from Sicily). The result, as you can see from the picture, looks very attractive and I can guarantee that the quality is remarkable. Some lucky friend (see next post) that visited us last evenening can confirm too…
From my side I pushed myself and Silvia in an ice-cream experiment. I love “gelato al pistachio”; it is one of my favourite flavour. So, having found an interesting recipe here we followed it (with some amazing thing, like the transformation from “pistachio” to “pistachio paste”) and we achieved a very good ice cream. It was just an experiment and we made a little quantity of ice cream (also because to toast and to peal pistachios is a time expensive operation) but in the future we will repeat the experiment for our friends too.

Uno strano ospite

August 2, 2009 // Posted in animals  |  No Comments


Stamattina, sul balcone, abbiamo trovato uno strano ospite. Trattasi di mantide religiosa, in transito dalle nostre parti. Probabilmente si era risvegliata da poco ed era poco reattiva, tanto che si e’ lasciata fotografare senza problemi.
Che dire, un insetto decisamente interessante ma che ha abitudini piuttosto spiacevoli. Speriamo che la componente femminile dei Sacchibelli non si ispiri alle abitudini delle mantidi religiose femmine, celebri per il loro cannibalismo post-nuziale 🙁


This morning we found on our balcony a strange and unexpected guest: it was a praying mantis that spent all the morning on the balcony allowing us to take a lot of pictures.
Mantis is an interesting insect, but let’s hope that Sacchibelli’s female component will not emulate sexual cannibalism typical of female praying mantis…

Lo sconsolato ciclista pavese

August 1, 2009 // Posted in bike, Pavia  |  No Comments


Ho avuto la fortuna di vivere per un po’ di tempo intorno alla Bay Area e di provare l’ebrezza di pedalare per le bellissime vie di San Francisco…
Il legame con quella che entrambi i Sacchibelli ritengono la citta’ piu’ bella del mondo e’ sempre forte, sia per gli amici che vivono nei dintorni, sia perche’ sempre piu’ spesso ci ritroviamo a pensare che forse laggiu’ si vivrebbe meglio che non qui. Cosi’, tramite internet, ci manteniamo aggiornati sulle novita’ di laggiu’, ed e’ bello (e brutto al tempo stesso), constatare che, per quanto riguarda le politiche della mobilita’ (un tema a me molto caro), l’esempio che viene da SF e’ sempre illuminante. Avevo rimosso che gia’ 10 anni fa si poteva commutare senza problemi, con la bici, dal metro’ (BART) agli autobus, al Caltrain. E proprio oggi leggiamo che 20 nuovi percorsi ciclabili sono stati progettati (vedi http://www.sfbike.org). Qui invece la nuova giunta sembra non presentare significative proposte al riguardo, e il ciclista pavese, sempre piu’ sconsolato, zigzaga da un troncone di pista ciclabile all’altro, ritenendosi fortunato quando non trova auto parcheggiate sulla propria strada). E se per il ciclista va male, non meglio va per il pedone. Illuminante e’ la foto qui sotto, dove il marciapiede di viale Matteotti, all’altezza del Pertusati, per i lavori in corso e per permettere comunque il parcheggio alle auto (e’ normale secondo voi che il Comune predisponga parcheggi a pagamento sul marciapiede?????) diventa di fatto una strettoia impraticabile…


I had the chance, in the past, to live around the bay area, one of the most amazing place in the world. Both Sacchibelli really consider San Francisco as the most exciting city where to live. We have many friends living around that zone, so we are often updated about how life is going and about news. Moreover internet allows us to stay tuned (at least virtually) with SF area. So it is nice to see that 20 (20!!!!!!!!!!!!!!) new bike paths have been approved (see here). To ride around SF by bike was an amazing experience and at that time I was feeling safer than when I ride through crowded and narrow Pavia street. I remember (look at the video) that yet 10 years ago it was very easy to commute by bike from train, bart or bus, while here it still looks a fanta-scientific experience to do this.
However if for riders life is not easy here in Italy, for pedestrian too it starts to be hard. If you look at the picture you can see how narrow is the viale Matteotti sidewalk. Please, note the sidewalk is very wide in that point, but unfortunately there is an on going facade restauration (on the left) and cars parked (on the right). The bad thing is that car is correctly parked (note the blue lanes) and the “Comune di Pavia” is earning money allowing cars parked on the sidewalk (also where facade restauration are on going). Please, let me know if you know other places in the world where such a strange politic is adoptede!!!!